Chi fugge dall’Italia? I protagonisti della fuga di cervelli sono i giovani, che costituiscono il 40,6% degli espatri (triplicati negli ultimi dieci anni). La fascia identificata è quella che va dai 18 ai 24 anni. Secondo una ricerca di due studenti italiani di Harvard i dati riportati dal rapporto annuale del 2019, a cura della fondazione Migrantes, potrebbero essere una sottostima della realtà.

Partire o rimanere? I giovani italiani, se hanno la possibilità, non se lo fanno ripetere due volte. A dare l’opportunità di conoscere un ponte tra università e lavoro, nel nostro Paese, è il Comitato Leonardo con l’edizione 2020 dei Premi di Laurea. Si tratta di un’iniziativa che ogni anno premia i giovani e le tesi più brillanti sul tema del Made in Italy e dell’eccellenza italiana in diversi settori: dall’industria farmaceutica e la meccatronica all’innovazione digitale, dalla moda e il design, all’energia e lo sport, il food e la GDO, fino alla valorizzazione e internazionalizzazione delle imprese italiane.

Questi i principali ambiti di riferimento dei 13 Premi offerti per il 2020.

Il progetto, grazie al supporto e alla collaborazione delle aziende associate, ha permesso negli anni di offrire un sostegno concreto a oltre 190 giovani neolaureati provenienti da istituti di tutta Italia, contribuendo a rendere più diretto il passaggio tra Università e mondo del lavoro.

“L’emergenza sanitaria mondiale c’impone di consolidare i nostri investimenti in formazione, ricerca e conoscenza sostenendo i giovani nell’ingresso al mondo del lavoro. Oggi, più che mai, il lavoro è competenza, creatività, flessibilità, teso alla valorizzazione dei talenti. Investire nelle nostre aziende significa investire nel Capitale umano che le conduce al successo del nostro Made in Italy” – commenta Luisa Todini, Presidente del Comitato Leonardo – “Con questa consapevolezza, attraverso l’iniziativa dei Premi di Laurea, il Comitato Leonardo e le Aziende Associate portano avanti un impegno concreto che, ad oggi, ha erogato 196 borse di studio per un valore totale di circa 570.000 euro”.

In palio 9 borse di studio del valore di 3.000 euro ciascuna e 4 tirocini retribuiti dalle aziende: Bonfiglioli, Damiani, Fabbri 1905 e Zambon.

La candidatura potrà essere presentata ad uno o più bandi inviando la documentazione richiesta, secondo le modalità indicate, alla Segreteria Generale del Comitato Leonardo (c/o ICE, via Liszt 21 - 00144 Roma, tel. 06 59927990-7991) entro e non oltre il 10 gennaio 2021.

Un’iniziativa che comprende svariati campi e che hanno bisogno di menti brillanti che rimangano in Italia per dare un valore aggiunto al nostro Paese.

 

 

Flavia Iannilli

 

 

Photo Credits: Genetic Literacy Project