La Campania è la Regione italiana con più alta mortalità causa tumore. Lo rende noto il sito di statistche TrueNumbers.it, che ha elaborato i dati ISTAT (del 2014) che svela come il tasso di mortalità delle donne campane sia 9,3 per ogni 10mila residenti, e sale a 12,3 per gli uomini. Segue nella triste classifica la Sardegna, con 8,2 per le donne e 11,7 per gli uomini. I dati, fortunatamente, sono comunque in miglioramento. Tra il 2013 e il 2014 la mortalità è comunque scesa, in particolare tra il gentil sesso, specie nella fascia d'età 20-64 anni. La media nazionale (per le donne) è scesa da 8,4 a 7,9, mentre per gli uomini il calo è stato più minimale (da 10,4 a 10,3). Non siano fuorvianti, però, i dati campani e sardi. Al terzo posto della classifica si piazza la Valle d'Aosta, seguita dal Piemonte, dalla Basilicata, dal Lazio e dalla Liguria. Queste sono le regioni che si piazzano sopra il dato medio italiano. Il tasso di mortalità più basso lo fa registrare l'Umbria, seguita dal Trentino e dalla Calabria. Non esiste dunque una tendenza di macro-area (Nord, Centro, Sud) e la situazione regionale risulta molto a macchia di leopardo.