La befana, all’Ospedale dei Bambini Milano-Buzzi, ha portato un regalo davvero importante: ha consegnato, infatti, un assegno con il quale Galbani ha devoluto l’intera cifra necessaria per l’avvio del progetto “OBM HOME” inaugurando così una proficua collaborazione che durerà tutto l’anno.

La consegna è avvenuta nella cornice del Santa Lucia Darsena Christmas Village, che con quasi 500.000 visitatori è stata una delle attrazioni natalizie più visitate della città, all’interno del quale tutti quanti hanno potuto contribuire a rendere speciale il Natale dei tanti bambini ricoverati all’Ospedale Buzzi e delle loro famiglie con una raccolta fondi a favore della Onlus dell’ospedale Buzzi di Milano. La cerimonia di chiusura del villaggio ha visto protagonisti Stefano Bolognini, Assessore alle Politiche sociali, abitative e disabilità della Regione Lombardia, Mauro Frantellizzi, Direttore Marketing Galbani, Alessandro Visconti, Direttore Generale Asset Ospedali Fatebenefratelli, Buzzi e Sacco, e Angela Bosoni, vicepresidente di OBM onlus. Oltre al ricavato ottenuto grazie al progetto #Regalami, Galbani, Title sponsor del Villaggio, ha deciso di fare un regalo a tutti i bambini d’Italia, contribuendo alla gestione di OBM Home 2019, progetto di accoglienza per i bambini e le loro famiglie che arrivano al Buzzi da altre regioni italiane. Un gesto concreto di vicinanza al territorio milanese, ma anche di fiducia verso il prossimo, come da sempre nello spirito di Galbani.

OBM HOME è un progetto che ci sta particolarmente a cuore” - sostiene Angela Bosoni – Vice Presidente OBM Onlus – “poiché l’assistenza ai bambini che hanno bisogno di cure di eccellenza è per noi una priorità fin dalla nascita della nostra associazione. Siamo quindi molto felici che Galbani abbia accettato di condividere con noi questa nuova sfida. Questo ci permetterà di garantire alle famiglie ospiti una casa lontana da casa ed anche una famiglia d’adozione che le potrà aiutare nei loro bisogni quotidiani.

OBM Home è un progetto per l’accoglienza delle famiglie dei bambini ricoverati al Buzzi provenienti da altre regioni d’Italia. Da un primo appartamento che ha ospitato 113 famiglie in 4 anni, oggi OBM Onlus può contare su 4 appartamenti. Dal 2014 sono state accolte 401 famiglie, circa 1.200 persone, con una permanenza media di 5 giorni. Nel 2018 nasce OBM HOME: una nuova casa all’interno dell’area ospedaliera, in una palazzina con ingresso autonomo di 150 mq ed è organizzata su 2 piani, con 4 camere, 4 bagni, una zona cucina e una zona living. Può ospitare fino a 12 persone, in circa 4 nuclei familiari.

Dispone inoltre di spazi fruibili da persone diversamente abili. Gli spazi comuni saranno a disposizione, durante il giorno, anche delle famiglie che non utilizzano le camere, per un momento di relax e di scambio esperienziale. L’ospitalità sarà totalmente gratuita.

 

Nicolò Marcon