Politica

Elezioni regionali: favoriti e outsider

Quattro a due. Non è il risultatao di Milan-Juventus, ma la fotografia delle...

Elezioni Regionali: sette Regioni al voto con sette sistemi elettorali diversi

Sette regioni al voto e altrettanti sistemi elettorali. Scopriamo “le regole del...

Economia

Derby Germania-Olanda per comprare Borsa Italiana (che è inglese)

Londra addio. Sono stati 13 anni bellissimi. Questo in sintesi il destino di Borsa Italiana, la...

Crisi economica: caccia a Ottobre in rosso (tedesco o americano?)

Non lasciatevi ingannare dall'equivoco mediatico. Quando ieri sono usciti i dati di crollo...

Lavoro

Intesa: a chi dare i meriti del takeover su UBI

Intesa: a chi dare i meriti del takeover su UBI

Stravincere in Italia non vuol dire automaticamente essere in grado di vincere in Europa. E nel calcio lo sa bene la Juventus, che ha appena conquistato il nono scudetto consecutivo ma...

Innovazione

Shopping online: come aggirare l'effetto schermo

Shopping online: come aggirare l'effetto schermo

Acquistare online è una bellezza. Non è mai stato così facile e immediato. E col lockdown ce ne siamo pienamente resi conto. Ma lo shopping in rete realmente sicuro può nascondere anche qualche rischio, come il cosiddetto “effetto schermo”. Se ne è...

Al culmine di una settimana di trattative piuttosto serrate, M5s e Lega hanno ultimato il negoziato per scrivere il programma del fatidico “governo del cambiamento”. Davanti ai due mattatori della tornata elettorale del 4 marzo si staglia ora la prova sicuramente più impegnativa di questa lunga fase negoziale:
sciogliere il nodo legato attorno al nome del primo ministro

“Rischi di incertezza politica”. E ancora: “Fate presto o lo spread tornerà a colpirvi”.  Dopo due mesi di silenzio e basso profilo, le autorità europee sono intervenute senza mezzi termini nello stallo

Una coalizione dai centristi alla sinistra comprendendo Campo Progressista, i Radicali, i Verdi, i Socialisti e l'Idv. E' lo schema della coalizione "larga" che Matteo Renzi mette sul piatto della Direzione. Una direzione

l capo-negoziatore dell'Unione Europea per la Brexit, Michel Barnier, ha lanciato un ultimatum al governo di Theresa May, dando due settimane per fare concessioni sul conto che il Regno Unito deve pagare per onorare i suoi impegni finanziari

Chi Siamo

The Watcher Post è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma al numero 223/2016 - Direttore responsabile: Paolo Bozzacchi - Redazione: Via dei Crociferi 41 - Roma

 

 

Contattaci

Per contattare la redazione di The Watcher scrivi a:
 

Redazione:
redazione@thewatcher.it
Info:
info@thewatcher.it